tomosintesi

Maggiore capacità di rilevazione in 3D

La tomosintesi* è una tecnologia all’avanguardia che garantisce un elevato livello di sensibilità e specificità grazie allo sviluppo di detettori flat panel e tecniche avanzate di imaging digitale.
La tomosintesi digitale della mammella (DBT) è già stata introdotta nella routine clinica per approfondire la diagnosi in caso di immagini mammografiche e sintomatologie sospette. La sua efficienza diagnostica è stata comprovata da numerosi studi e molto probabilmente sarà adottata nei futuri protocolli di screening.
Con True 3D Breast Tomosynthesis, Siemens offre uno strumento diagnostico altamente affidabile. La tecnologia innovativa sfrutta l’angolo più ampio con il più alto numero di proiezioni per ottenere una migliore visualizzazione. L’acquisizione di 25 proiezioni con un angolo di 50° aumenta la capacità diagnostica in maniera significativa.

Passare al 3D

Anche se attualmente la mammografia è l’indagine diagnostica di prima scelta per il rilevamento delle patologie neoplastiche della mammella, la sua sensibilità diminuisce all’aumentare della densità tissutale. Le immagini radiografiche possono risultare poco chiare tanto da non permettere l’identificazione della lesione tumorale, specialmente nelle pazienti con tessuto mammario denso.
Inoltre, i mammogrammi possono presentare difficoltà di lettura e di interpretazione. La radiografia in 2D di un oggetto tridimensionale come la mammella comporta la perdita di informazioni in termini di profondità d’immagine.
A causa della sovrapposizione delle immagini, le lesioni possono essere mascherate dal tessuto sovrastante o sottostante mentre le strutture normali possono risultare falsi positivi.
True 3D Breast Tomosynthesis aiuta a ridurre l’entità di queste problematiche diagnostiche.

Come funziona la tomosintesi

Con la tomosintesi, un sistema mammografico digitale full-field acquisisce immagini multiple della mammella. Il tubo radiogeno si muove in un arco isocentrico al di sopra del detettore fisso acquisendo più immagini da differenti angoli.
Le immagini vengono poi ricostruite in 3D in formato DICOM per agevolarne la lettura e la refertazione dalle postazioni di lavoro prescelte. Facendo scorrere le diapositive, i medici dispongono di una panoramica completa di immagini per eseguirne la revisione. La qualità e la profondità delle immagini 3D dipendono direttamente da numero di proiezioni, dimensione angolare e algoritmo di ricostruzione.

True 3D Breast Tomosynthesis

Le tecnologie di imaging sono un settore in cui Siemens, da sempre, esprime le sue massime competenze.
Leader nell’innovazione e ricca di un know-how interdisciplinare, ha sviluppato e portato a un nuovo livello questo innovativo approccio diagnostico alle neoplasie della mammella.
La nuova soluzione, derivata dalla tecnologia CT di Siemens, è in grado di ridurre la ripetizione di esami non necessari e aumentare il tasso di rilevamento di tumori in fase iniziale di sviluppo. Più serenità, quindi, per medici e pazienti.

Con True 3D Breast Tomosynthesis, Siemens ha aperto un nuovo capitolo nella diagnostica mammografica. L’alta risoluzione spaziale e il più ampio angolo di acquisizione generano un’eccellente risoluzione in termini di profondità e risultati di ricostruzione superiori. Ciò significa meno artefatti e immagini più dettagliate, un incredibile miglioramento della capacità diagnostica.

Il numero di proiezioni e il range angolare del sistema determinano direttamente la qualità dell’immagine 3D risultante. Con l’ottimizzazione di entrambi i criteri, Siemens offre ai professionisti sanitari un’eccellente base diagnostica. L’innovativo sistema acquisisce un’immagine ogni due gradi muovendosi su un range angolare di 50°. Le 25 proiezioni eseguite per la ricostruzione 3D forniranno immagini di altissima qualità.